Advertisements

Apple’s iOS 9 update may render your iPhone 6 useless

When iOS 9 launched some users had been hit with an “error 53” message at the end of the process. Rather than updating the device, it made some Apple iPhone 6’s owners a brick. Little was known about this cryptic error: Apple only knew that it was an unrecoverable system failure and the fix was to change the device with a new one (paying for it of course).

Error 53 would show up if the home button assembly had been repaired by a third-party rather than Apple itself: this is common practice among users as third-parties ask a fraction for the service compared to Apple. A large number of users found themselves forced to pay for a replacement when iOS 9 was made publicly available, and now we know why.

The home button on the iPhone 6 also houses the Touch ID fingerprint sensor. While it is extremely handy for unlocking the device, it’s also used for more important things like purchases on the App Store, Apple Pay and sometimes to access sensible information. The Touch ID sensor that comes with the iPhone has a unique pairing with the device itself: replacing the component causes this pair to fail, and locks you out permanently from using this feature at all, including all of those that depend on it. It’s meant to be a security feature to prevent that somebody could replaced the original Touch ID with a malicious one. When updating the device to a newer release of iOS additional security checks are the cause of the fatal error 53 that permanently makes the iPhone useless.

Only if the iPhone is serviced by an Apple Store or an Authorized Apple Service Provider (AASP) the pairing on the device is re-validated and prevents issues like this one to happen at all.

Bottom line is in case you’ll ever need to have your iPhone’s Touch ID repaired (usually along with the display and viceversa), make sure it’s at the very least an AASP. Meanwhile, the best advice possible is to do your best to not harm the device at all.


In Italiano

Quando iOS 9 è stato lanciato in molti sono stati colpiti da un fatale “errore 53”. Invece che aggiornare il dispositivo, ha reso inutilizzabili molti Apple iPhone 6. Si sapeva molto poco riguardo a questo criptico errore: Apple sapeva solo che era un guasto irrecuperabile e l’unica via possibile era quella di sostituire il terminale (dietro pagamento).

L’errore 53 compariva quando il pulsante Home del cellulare era stato riparato da terze parti invece che Apple stessa: è una pratica comune tra gli utenti quella di affidarsi a terzi in quanto chiedono una frazione in confronto ad Apple per il servizio richiesto. Un grande numero di utenti si è visto costretto a pagare per una sostituzione quando iOS 9 è stato reso disponibile, e ora ne sappiamo il motivo.

Il pulsante Home dell’iPhone 6 ospita anche il sensore d’impronta digitale Touch ID. Oltre ad essere molto pratico per lo sblocco del cellulare è anche usato per operazioni più importanti come acquisti sull’App Store, Apple Pay e alle volte per accedere a informazioni sensibili. Il sensore Touch ID dell’iPhone ha un abbinamento univoco al dispositivo stesso: rimpiazzare il componente lo fa fallire e impedisce l’uso di questa funzionalità, incluse tutte quelle che dipendono da essa.

Ciò è inteso essere una misura di sicurezza per evitare che il sensore possa essere sostituito con uno malevolo. Quando si aggiorna a una nuova versione di iOS dei controlli aggiuntivi sono la causa dell’errore 53 che rende il dispositivo inutilizzabile.

Solo se l’iPhone è riparato presso un Apple Store o un Rivenditore Apple Autorizzato (AASP) l’abbinamento è ri-validato scongiurando ogni possibile inconveniente.

L’idea di fondo è che se mai doveste aver bisogno di far riparare il Touch ID (solitamente sostituito assieme allo schermo e viceversa) siate sicuri che sia almeno un AASP. Nel frattempo, il consiglio migliore che si può dare è di non danneggiare l’iPhone affatto.

Advertisements

Tags: , , ,

%d bloggers like this: