Advertisements

Holograms become a reality with Microsoft’s HoloLens at E3 2015

Do you remember the Enterprise‘s holodeck in Star Trek? Holograms have been a sci-fi dream for several decades. While we still don’t have entire rooms that can emulate real words through photons and force fields, HoloLens turned the dream in reality, or at least brought us very close to it.

During this years E3, despite all the triple A games that have been announced from various developers, they hardly match what we saw on Microsoft’s stage. Last year it was acquiring Mojang, including Minecraft for 2,5 billion dollars. HoloLens finally showed us a tangible reason for that move: controlling the game not with keyboard and mouse on your computer, but using your hand, eyes and HoloLens to see, control and modify an holographic representation of Minecraft’s world. With 55 millions of copies sold worldwide, Minecraft has been an incredible success that has a vast playerbase already, which can be used to act as a springboard for HoloLens to be sold to customers.

However the applications of such technology do not encompass only the gaming industry. Things like engineering and designing will literally come out from the screen, while being able to interact with in a truly tridimensional world. Everyday life would benefit too by emulating through holograms several things we do already with computers like surfing the web, playing, watching TV; nearly everything.

What we saw might have been a scaled down demonstration of what HoloLens can do, but there’s no doubt that the fundamentals for such technology are now in place.


In Italiano

Vi ricordate il ponte ologrammi dell’Enterprise in Star Trek? Gli ologrammi sono stati un sogno fantascientifico per alcune decadi. Anche se non abbiamo ancora intere sale capaci di replicare il mondo reale mediante fotoni e campi di forza, HoloLens ha trasformato il sogno in realtà, o perlomeno ci ha portati molti più vicini.

Durante l’E3 di quest’anno, a dispetto dei numerosi titoli a tripla A annunciati dai vari sviluppatori, difficilmente si regge il confronto con ciò che abbiamo visto sul palco di Microsoft. L’anno scorso stava acquistando Mojang per la cifra di ben 2,5 miliardi di dollari. HoloLens ci ha finalmente dato una prova tangibile per tale mossa: controllare il gioco non mediante tastiera e mouse sul nostro computer, ma usando la nostra mano, occhi e HoloLens per vedere, controllare e modificare il mondo di Minecraft in una rappresentazione olografica. Con 55 milioni di copie vendute in tutto il mondo, Minecraft è stato un successo incredibile in termini di vendite che vanta una base di giocatori vastissima, la quale può essere utilizzata come un ottimo trampolino di lancio per la vendita di HoloLens.

Tuttavia le applicazioni di tale tecnologia vanno ben oltre la sola industria videoludica. Cose come l’ingegneria e la progettazione usciranno letteralmente dallo schermo, essendo in grado di interagirvi in un mondo realmente tridimensionale. Anche la vita di ogni giorno ne beneficerebbe, emulando cose che già facciamo con i computer come navigare sul web, giocare, guardare la TV; praticamente tutto.

Quello che abbiamo visto all’E3 potrebbe essere stata una anteprima ridotta delle vere capacità di HoloLens, ma non c’è dubbio che i fondamenti per tale tecnologia siano stati messi.

Advertisements
%d bloggers like this: