Advertisements

Windows 10 will come out in 7 different flavors, and they’re five too many

Myerson Terry Windows 10

One of the things that has ever distinguished Mac OS X and Windows are the number of versions available to the user. OS X has one that’s released and updated every year. Make that two if you want to count OS X Server, which is essentially OS X with an app made to handle other devices or computers at once.

However Microsoft just won’t make that happen. Windows 7 differentiated between Basic, Home Premium, Professional, Ultimate, Windows 8 between normal and Pro and Windows 10 in… seven, more than the common user can even get to differentiate: Windows 10 Home, Windows 10 Pro, Windows 10 Mobile, Windows 10 Enterprise, Windows 10 Mobile Enterprise, Windows 10 Education, Windows 10 IoT Core.

Now are those seven versions really needed? For Microsoft yes, they do. Windows 10 will be the starting point for bringing Windows everywhere, trying to achieve one billion active devices by 2018 fiscal year. It wouldn’t be just yet another release, but it will be constantly updated.

Let’s sum this up. Home and Pro can easily be merged, as there’s no point in depriving one of them of some functionalities, and Apple understood it a long time ago. Enterprise doesn’t actually need its own standalone release, especially if we consider that one of the major differences is that consumer-focused cannot delay updates, while Enterprise can, or even skip them, and it will split up in minor specialized versions. Mobile is fine, it’s good that it gets optimized for tablets, but again splitting that up for an Enterprise isn’t a good idea, and iOS is a prime example. IoT (Internet of Things) is made for small and low cost devices such as Raspberry Pi, including special support for IoT development from Windows. In the end there’s Education that is supposed to give students more flexibility.

Now the problem is that there’s too much. What one can do, the other might not be.Why not make one that bundles together Home, Pro, Enterprise, Education, IoT Core and one optimized for Mobile devices, instead of seven? Wouldn’t that have been way easier to understand and deliver?


In Italiano

Una delle cose che ha sempre differenziato Mac OS X e Windows è il numero di versioni disponibili all’utente. OS X ne ha una che è aggiornata ogni anno. Fate due se volete contare OS X Server, che è essenzialmente OS X con una app capace di gestire altri dispositivi o computer all’unisono.

Tuttavia Microsoft non cambierà mai. Windows 7 si è differenziato in Basic, Home Premium, Professional, Ultimate, Windows 8 in una regolare e Pro. Windows 10 in… sette, più di quante l’utente comune possa riuscire a differenziare. Windows 10 Home, Windows 10 Pro, Windows 10 Mobile, Windows 10 Enterprise, Windows 10 Mobile Enterprise, Windows 10 Education, Windows 10 IoT Core.

Sono tutte queste versioni necessarie? Per Microsoft sì. Windows 10 è il loro punto d’inizio per portare Windows ovunque, mirando a raggiungere un miliardo di dispositivi attivi entro l’anno fiscale 2018. Non sarà trattato come l’ennesima versione, ma costantemente aggiornato.

Riassumiamo un po’. Home e Pro possono essere facilmente uniti poiché non c’è motivo nel deprivare l’uno di alcune funzionalità che l’altro possiede, e questo Apple l’ha capito molto tempo fa. Enterprise non ha veramente bisogno di una release a se stante, specialmente se consideriamo che una delle differenze sostanziali è che le versioni focalizzate al consumatore, come Windows 10 Home, non saranno in grado di rimandare gli aggiornamenti a differenza di Enterprise che potrà addirittura saltarli. Inoltre, Windows 10 Enterprise si dividerà in altre versioni minori specializzate. Mobile va bene, è una buona cosa ottimizzarlo per i tablet e cellulari, ma ancora crearne una Mobile Enterprise non è una buona idea ed iOS è un esempio maestro. IoT (Internet of Things) è fatto per dispositivi più piccoli e a costo ridotto come il Raspberry Pi e dotato di supporto per IoT development di Windows. Infine una versione per studenti che dovrebbe dare loro più flessibilità.

Ora il problema è che ce ne sono troppi. Ciò che una versione di Windows 10 può fare, un’altra potenzialmente non potrebbe. Perché non fare una versione completa che includa Home, Pro, Enterprise, Education e IoT e una ottimizzata per i tablet, invece che sette diverse edizioni?

Advertisements
%d bloggers like this: