Advertisements

Apple announces new generation of iPhone(s) and the Apple Watch

The iPhone 5S and 5C paved the way, splitting the new generation of iPhones in two. However, this time the iPhone 6, and the iPhone 6 Plus are different more in dimensions than performance. The two new iPhones sport thinner, sharper edges, and bigger screens.

iPhone

To give you an idea, the original iPhone, until the 4S, had 3,5″ diagonal. The iPhone 5 reached 4″, but it still was just taller, not wider. The iPhone 6 is 4,7″, while the iPhone 6 Plus is 5,5″. Galaxy Note 4 on the other hand, is 5,7″. The iPad mini is 7,9″, and the iPad Air is 10,1″.

Anyway, to make up for the bigger screen, the iPhone 6 raises the resolution to 1334×750, in order to keep the 326 ppi of pixel density. However, the iPhone 6 Plus has 1920×1080, the resolution of a HD TV, and a higher density of 401 ppi. Thanks to bigger displays, the iPhone 6 Plus features a brand new landscape view.

Both iPhones (we’re going to call them just “iPhone 6” from now on, for simplicity), have the new A8 processor, along the M8 coprocessor that keeps track of device’s movements, such as gyro, compass and accelerometer. Compared to the original iPhone, they are 84x times faster than the original iPhones in graphics, and up to 50x times faster in processor performance. Quite a huge leap forward.

 

iPhone 6 is also the most connected iPhone ever. It supports over 200 LTE carriers around the world, and able to make Wi-Fi calling when cell conditions are poor. The new 802.11ac antenna makes Wi-Fi up to three times faster than the iPhone 5S!

Then we have the iSight camera, now with 8MP resolution, 1.5µ pixels, ƒ/2.2 aperture, and a Focus Pixels sensor that focuses the lens faster and better using built sensors to detect the picture’s elements automatically. Previously a technology only available on DLSR (aka, professional cameras). Improved software helps processing taken photos better; on top of that, a new Burst mode takes a rapid series of pictures and suggests the best one, checking on its own for blinking eyes and smiles.

The video camera can record slow motion at 120 or 240fps, and thanks to Focus Pixels, stabilizes recording even better and changes the lens focus faster while recording.

The iPhone 6 also comes with Apple Pay, that uses the built in NFC antenna to make payments using the iPhone, by adding to Passbook your credit or debit card, and using Touch ID to make payments, without the need of carrying a wallet. Apple Pay is said to be “easy, secure and private”, as no valuable information is stored on your device.

The iPhone 6 will be shipped with iOS 8; it will be supported by iPhone 4S and above, iPad 2 and above, all iPad mini generations and the iPod Touch 5G. Pre-orders start from September 12th, and shipping will begin on September 19th in the USA, UK, Canada, China, France, Germany, Australia, Hong Kong, Singapore and Japan.

Apple Watch

Apple Watch

The long awaited Apple Watch made its comparison. A square shaped, retina display quadrant with smooth edges and metallic similar to the iPhone 6, leather or plastic bands to wear the Apple Watch on your wrist. To avoid obstructing the view on such small screen, Apple came up with the Digital Crown, that looks like the Crown found on mechanic watches to change the hands. It’s an easy way to navigate through the various range of apps. Apple Watch makes for a great fitness trainer; it can monitor your heart beat rate using the integrated sensors while you’re doing workouts. The Watch can receive notifications from your iPhone as well, such as text messages, and uses Siri to dictate without the need of a keyboard.

They are also extremely customizable, to make your Watch truly unique. We have three collections: the Watch, made of stainless steel and shades of grey/black materials; the Watch Sport, more colored and spartan; the Watch Edition, with the case made of 18-karats gold envelope.

The Apple Watch is going to be available early next year, and will start from a price point of 349$.

___________________________________________

In Italiano

 Gli iPhone 5S e 5C per primi hanno diviso le nuove generazioni in due modelli. Questa volta però, tra l’iPhone 6 e il 6 Plus, la differenza sostanziale è nelle dimensioni, piuttosto che prestazioni. I nuovi iPhone mostrano linee più sottili e morbide, sono più leggeri, sottili e soprattutto più grandi.

Per darvi una idea, gli iPhone fino al 4S, hanno una diagonale di 3,5″. Gli iPhone 5/5S/5C di 4″, ma comunque solo più grandi in altezza, non larghezza. L’iPhone 6 è di 4,7″, il 6 Plus 5,5″, il nuovo Galaxy Note 4 della Samsung 5,7″. Un iPad mini 7,9″, l’iPad 10,1″.

Tuttavia, per ovviare ad uno schermo più grande, l’iPhone 6 aumenta la risoluzione a 1334×750, pur mantenendo la stessa densità di 326 ppi. L’iPhone 6 Plus invece ha 1920×1080 di risoluzione, equivalente a una TV HD, e densità di 401 ppi. In aggiunta, dispone di una view landscape totalmente rinnovata.

Entrambi gli iPhone (che d’ora in poi chiameremo semplicemente iPhone 6, per semplicità), dispongono del nuovo processore A8, e del coprocessore M8 che monitora constatemente sensori di movimento come giroscopio, compasso e accelerometro. Comparati all’iPhone originale, offrono una grafica fino a 84x volte più veloce e performance del processore fino a 50x volte superiori. Un grande passo avanti.

L’iPhone 6 è anche l’iPhone più connesso di sempre. Supporta oltre 200 operatori LTE in tutto il mondo, ed è in grado di fare chiamate in Wi-Fi quando il segnale della rete mobile è scarso. La nuova antenna 802.11ac permette di navigare in Wi-Fi fino a tre volte più velocemente dell’iPhone 5S!

Abbiamo quindi la nuova camera iSight, ora con 8MP di risoluzione, 1.5µ pixel e ƒ/2.2 di apertura. Il nuovo sensore Focus Pixels mette a fuoco le lenti in modo estremamente preciso determinando in automatico le distanze degli elementi della foto, il doppio più rapidamente dei predecessori; una tecnologia prima disponibile solo sulle fotocamere professionali. Il software migliorato permette di processare meglio le immagini, e una nuova modalità Burst scatta più foto in rapida successione, controllando eventuali occhi chiusi e sorrisi per scegliere la più bella. La videocamera rinnovata può girare video al rallenty a 120 o 240fps e, grazie a Focus Pixels, stabilizza le registrazioni ancora meglio e cambia la messa a fuoco in modo impercettibile.

L’iPhone 6 dispone di Apple Pay, che utilizza l’antenna NFC integrata per fare pagamenti usando solo il cellulare, dopo aver aggiunto a Passbook le proprie carte di credito mediante la fotocamera, e usando Touch ID per autorizzare le transazioni. A detta di Cupertino, Apple Pay è “sicuro, semplice e privato”, in quanto non memorizza nessuna informazione di valore sul dispositivo.

L’iPhone 6 avrà iOS 8 integrato, il quale sarà supportato su iPhone 4S e superiori, iPad 2 e superiori, iPod Touch di quinta generazione, tutte le generazioni di iPad mini.

I preordini iniziano dal 12 Settembre, e sarà disponibile il 19 Settembre in USA, UK, Canada, Cina, Francia, Germania, Australia, Hong Kong, Singapore e Giappone.

Apple Watch

L’Apple Watch ha finalmente fatto la sua apparizione, dopo tanto vociferare. Un quadrante rettangolare, con schermo retina, contorni lisci ed eleganti che rimandano al design dell’iPhone 6 e bande metalliche, in pelle o plastica per metterselo al polso.
Per evitare di ostruire la visuale col dito durante l’uso, Apple ha pensato alla Digital Crown, simile alla rotellina che vediamo sugli orologi meccanici per aggiustare le lancette, che permette di navigare tra le numerose app. L’Apple Watch è anche un ottimo personal trainer; è in grado di monitorare il battito cardiaco mediante i sensori posti al di sotto dello stesso mentre si fa attività fisica. Può ricevere notifiche dal proprio iPhone, come messaggi di testo, ed utilizza Siri per la dettatura, senza bisogno di una tastiera.

Li Apple Watch sono estremamente personalizzabili, e ognuno dispone di un vetro estremamente resistente. Troviamo tre collezioni; Watch, fatto con una cassa in acciaio lucido inossidabile con colorazioni grigio/nere, Watch Sport, dall’aspetto decisamente più sportivo e colorato e Watch Edition, con una cassa fatta in oro a 18 carati.
L’Apple Watch sarà disponibile a partire dagli inizi del 2015, a partire da 349$.

Advertisements

Tags: , , , , , ,

%d bloggers like this: