Finally there is a jailbreak for iOS 7 (still, don’t get too excited for now)

iOS 7.x jailbreak

For those interested in “unlocking” their Apple devices and still locked on iOS 6 waiting for a change, Evasi0n website has silently published an untethered jailbreak from iOS 7 to 7.0.4; this means that rebooting the iPhone won’t have any issues if battery is dead, unlike the tethered that will brick it when powered down as it doesn’t afflict the OS at deeper levels.

Stating to Evasi0n team, it takes just minutes to complete the procedure both from PC and Mac, but don’t run so fast. Due to the speed of this unexpected release, Cydia’s creator Jay Freeman acknowledges on Twitter that he doesn’t know yet the effectiveness of this method due to the fact it’s not official nor updated to work properly.

Indeed, proceed at your own risk. The jailbreak actually works, but it’s far from being fully optimized, as some users reports that iOS 7’s 64-bit architecture found on iPad Air and iPhone 5s may causes some problems with synchronization and stuff like that. Even with all the precautions regarding backup before you proceed, save what you need and stuff like that, remember that it’s not 100% that your iDevice won’t get brick. Chances were always these thought, just don’t take this up with too much easiness this time. On my side, I would wait further confirmations before proceeding, your pick anyway.

_________________________________________________

In italiano

Per coloro interessati nello sbloccare il proprio dispositivo e bloccati ancora in iOS 6 in attesa di un cambiamento, il sito web di Evasi0n ha silenziosamente rilasciato il jailbreak untethered per tutti i dispositivi che girano da iOS 7 a 7.0.4; ciò significa che il riavvio dello stesso non causerà problemi, specialmente nel caso in cui la batteria dovesse abbandonarvi, a differenza del tipo tethered che lo forza ad un perenne stato di accensione.

Stando al team di Evasi0n, la procedura richiede solo qualche minuto per essere portata a termine sia da PC e Mac, ma non è il caso di partire in quarta. A causa del rilascio repentino, il creatore di Cydia Jay Freeman dichiara di non essere stato messo al corrente della situazione e che quindi il metodo sopra citato non è né ufficiale, né aggiornato per lavorare propriamente.

Procedete quindi a vostra discrezione. Il jailbreak ha dato prova di funzionare, ma è lungi dall’essere perfetto o quantomeno privo di problemi di grosso taglio. Alcuni utenti riportano che l’architettura a 64-bit dei processori su iPad Air e iPhone 5s potrebbe influire sul processo di sincronizzazione e via discorrendo. Nonostante le precauzioni come “eseguite un backup” e “salvate i vostri dati” non è sicuro al 100% che il proprio iDevice diventi potenzialmente utile come un soprammobile. Le possibilità sono sempre state queste, solo da prendere con un occhio in più di riguardo per questa volta. A mio avviso aspetterei ulteriori sviluppi prima di procedere, ma a voi la scelta.

Advertisements

Tags: , , ,

%d bloggers like this: