Advertisements

Apple announces the iPhone 5S and iPhone 5C; the post-Jobs era has started.

Yesterday Apple has announced the next generation of the iPhone, reaching 5S. Anyway, it wasn’t the only device presented. In fact, for the first time ever, there is a low cost version of the iPhone, the 5C. Nonetheless, instead of keeping the iPhone 5 as the free model under the normal 2 year contract, the iPhone 4S took its place. With this year’s keynote, we have the confirmation that the post-Jobs era has started, completely.

iPhone 5C

iPhone 5C

Made partly in glass for the front and hard-coated polycarbonate on the back which envelops the borders too, the iPhone 5C presents in multiple colors; green, blue, yellow, red and white alongside with official cases with even greater color range. It’s obvious that iOS 7 is fitted in looks to adapt to the color you choose as the transparency levels of the UI adapts on the background color. It is powered by an A6 chip, same as the iPhone 5 and one step ahead of the 4S’ A5. The camera has still 8MP with 5 lens optics, technically nearly the same quality of the 4S, but not on the software side. The iPhone 5C has the ability to take photos while recording and can zoom in by a maximum of 3x. In the end it supports thirteen LTE bands worldwide, expanding the USA-only limit imposed by the iPhone 5.

The 5C will be available from 549$ for the 16GB model and 649$ for 32GB one.

iPhone 5S

iPhone 5S

The iPhone 5S is a totally different story. On a honest note, it looks like that the iPhone 5C is actually the upgrade we were expecting for. The price range for having it unlocked and contract-free will start from 649$ for 16GB, 749$ for 32GB and 849$ for 64GB. It packs a whole lot new features that we thought it would have still taken another year to reach, while we seen them all together in one hour of keynote.

On the exterior side, the iPhone 5S comes in a new color, gold, but still maintaining the overall design introduced by the iPhone 5. The CPU is a thriving fast A7 chip, for the very first time built on a 64 bit architecture, ensuring twice more computing power than the predecessor. As said by Phil Schiller, it’s 56x faster than the original iPhone 2G seen back in 2007.

Alongside the A7 CPU there is a co-processor, the M7, which constantly monitors hardware like accelerometer, gyroscope, compass and GPS to keep track of the activities you’re doing, especially when it comes to fitness activities. For the occasion, it’s going to be launched a new app named Nike+ Move. The camera is better than the one seen on the 5C. Has ƒ/2.2 aperture and a new Burst mode that takes a rapid series of pictures and lets you select the best one taken to save. In the end, instead of the common Flash LED there’s a new one called True Tone that solves color temperature clashing by adapting to over 1000 unique ambient variations.

Touch ID

The iPhone 5S has a digital fingerprint recognition built in into the Home button. The Touch ID will substitute the PIN in the lock screen by just posing your finger on it. Even the Apple ID password won’t be the only way to make purchases on the iTunes Store since the fingerprint will be enough to buy something.

What about battery life?

What about the battery? Here follows a comparison chart between the iPhone 5S, 5C and 4S.

iPhone 5S iPhone 5C iPhone 4S
Up to 10 hours on 3G Up to 10 hours on 3G Up to 8 hours on 3G
Standby time up to 250 hours Standby time up to 250 hours Standby time up to 200 hours
Up to 8 hours on 3G Up to 8 hours on 3G Up to 6 hours on 3G
Up to 10 hours on LTE Up to 10 hours on LTE /
Up to 10 hours on Wi-Fi Up to 10 hours on Wi-Fi Up to 9 hours on Wi-Fi
Video playback: up to 10 hours Video playback: up to 10 hours Video playback: up to 10 hours
Audio playback: up to 40 hours Audio playback: up to 40 hours Audio playback: up to 40 hours

Availability

The iPhone 5S and 5C will be available starting from September 20th in USA, Australia, Canada, China, France, Germany, Japan, Singapore, UK. Both will ship with iOS 7, available for download from September 20th.

______________________________________________________

In Italiano

Nella giornata di ieri Apple ha annunciato la nuova generazione del celeberrimo iPhone; il 5S. Tuttavia, non è stato l’unico prodotto visto al keynote a Cupertino. Per la prima volta infatti c’è una versione low-cost dell’iPhone, il 5C. Ciò nonostante invece di mantenere il 5 come modello gratuito sotto il solito contratto biennale con gli operatori, il 4S ne ha preso il posto. Quest’anno abbiamo avuto la conferma che l’era post-Jobs è veramente iniziata.

iPhone 5C

Fatto parzialmente in vetro davanti e di duro policarbonato dietro che racchiude anche i bordi, l’iPhone 5C si presenta in più colori; verde, blu, giallo rosso e bianco assieme ad un set ancora più vasto di custodie appositamente create. Ovviamente iOS 7 è stato progettato per far adattare i colori del dispositivo con quelli dell’intero sistema mediante i livelli di trasparenza della UI. L’iPhone 5C gira sul chip A6, lo stesso del 5, stessa cosa per l’ottica a parte la capacità di catturare foto mentre si registra e uno zoom video massimo di 3x. Infine supporta ben tredici bande LTE, sorpassando così i limiti imposti dall’hardware del predecessore.

Il 5C sarà disponibile a partire da 549$ per il modello da 16GB e 649$ per quello da 32GB.

iPhone 5S

l’iPhone 5S è tutta un’altra storia. Nota a parte, sembra che il 5C sia in verità l’upgrade che ci aspettavamo. Le novità introdotte sono state talmente fuori dall’ordinario che avremmo pensato di vederle l’anno successivo, ma non è stato così. A partire da 649$ per la versione 16GB, 749$ per il 32GB e 849$ per il 64GB, il 5S è il modello più controverso visto finora.

Dal punto di vista estetico, l’iPhone 5S sarà disponibile in un nuovo colore, oro/champagne, ma mantenendo il design introdotto con il 5. La CPU è il nuovo chip A7, per la prima volta con architettura a 64 bit, assicurando due volte più potenza computazionale. A detta di Phil Schiller, è 56x più veloce del primo iPhone 2G nel lontano 2007.

Oltre alla nuova CPU troviamo un co-processore, l’M7, che monitora costantemente hardware come accelerometro, giroscopio, compasso e GPD per tenere traccia delle proprie attività ginniche. Per l’occasione sarà lanciata la prima app con il pieno supporto all’M7, chiamata Nike+ Move. L’ottica della fotocamera è superiore a quella vista sul 5C. Ha un’apertura di ƒ/2.2 e una nuova Burst mode, che scatta più foto in successione scegliendo quindi la migliore da tenere. Il comune flash LED è sostituito dal True Tone, capace di adattarsi a oltre 1000 possibili ambientazioni.

Sul pulsante Home invece è stato inserito il sensore biometrico per il riconoscimento dell’impronta digitale. Il Touch ID sostituirà il PIN a quattro cifre nella lock screen semplicemente posando il dito su di esso. Anche l’Apple ID non fa eccezione; l’impronta sarà accettata anche per fare acquisti sull’iTunes Store.

…Ma la batteria?

Stando a quanto detto durante il keynote, sia l’iPhone 5C che 5S hanno una durata di 10 ore di chiamate 3G, 250h in standby, 8h di navigazione 3G, 10h di navigazione LTE o Wi-Fi, 10h di riproduzione video e 40h di musica. Rimane da vedere se quanto dichiarato si rispecchierà realmente sull’uso giornaliero del dispositivo come quanto è successo con il 4S, che ha avuto problemi di non poco conto a riguardo.

Disponibilità

L’iPhone 5C e 5S saranno disponibili a partire dal 20 settembre in USA, Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Singapore, Regno Unito. Entrambi avranno iOS 7 di serie, in uscita il 20 settembre.

Advertisements

Tags: , , , , , ,

%d bloggers like this: