Advertisements

Google tributes 37th year anniversary of Atari Breakout with a special doodle

When video gaming was still at the beginning, the best games you could have imagined to play were made of plain colors, in 2D environment unlike today’s ones which are near the reality. Google now pays tribute for Atari’s legendary game “Breakout”. If you try searching on Google Images “Atari Breakout”, the result will end up from a brief loading before the search turns in a online game. Target is really simple; all you need to do is break the lines of wall by hitting them with the bar and avoid it to fall from the screen. Sounds too simple, but these kinds of games were venerated half century ago, where there weren’t powerful engines like now.

Image

It’s not the first time Google makes such a tribute to years-old games. In 2010 the Google homepage featured a Pac-Man level fully playable by the user; it had so much success that the Doodle remained playable in a separate page. Another easter egg included the “Zerg rush” in Search results, where you needed to “defend” it from being destroyed by zergs clicking them with the mouse.

 

 

In Italiano

Quando il settore dei video game era ancora agli inizi, i migliori titoli a cui si poteva sperare di giocare erano fatti di colori piatti in ambienti 2D, a differenza di quelli di oggi che rasentano ormai la realtà. Google tributa il 37esimo anniversario del leggendario gioco della Atari “Breakout” con un doodle. Se provate a cercare su Google Immagini “Atari Breakout”, il risultato sarà un breve caricamento prima che la pagina diventi una versione modernizzata completamente giocabile. L’obiettivo è molto semplice; lo scopo è di far sparire i blocchi controllando la barra inferiore con il mouse e impedire che cada dallo schermo. Suona troppo semplice, ma questi generi di giochi erano venerati mezzo secolo fa, quando non esistevano i potenti motori grafici attuali.

Non è la prima volta che Google crea doodle simili per giochi retrò. Nel 2010, la homepage di Google mostrava un livello di Pac-Man fruibile dall’utente; ha riscosso un così grande successo che il doodle è rimasto disponibile a tutti in una pagina separata. Un altro easter egg di Google lo si ha avuto con “Zerg rush” nei risultati di ricerca, in cui si doveva “difenderli” dall’essere demoliti dagli zergs cliccandovi col mouse.

Advertisements

Tags: , , , , ,

%d bloggers like this: