Advertisements

Napkin is the ultimate app for communicating visually on a Mac

The most known software on the Mac for quick editing images, is the “stock” Preview app. Everything that you need to do for applying last-second effects are Napkin logo
summarized in a little bar. Although Preview is not enough when you really want to highlight something or to communicate visually using shapes and drawings. If this was your question when you stumbled upon here, then look no further than Napkin, a newly released application on the Mac App Store, which is really simple to use and yet remarkably powerful developed by Aged & Distilled.

Napkin opens up with a blank canvas and a full sized toolbar, which includes all the commands you are going to use. Right, everything is there, but don’t be fooled by the simplicity of Napkin. At your first launch, there are some quick tips and video tutorials to help you get started.

The greatest feature of Napkin is that the mouse is like a pencil. If you want to draw a circle, simply (try) to do one and Napkin will automatically create one based on the dimensions you gave to it. Same thing happens for lines and strokes, which are drawn instantly on the canvas. The toolbar provides quick access to the most common functions you’re going to use. Start adding text, images and edit them later. If you encounter some trouble, Napkin provides a quick help showed as a small “?” icon, just in case you need to remember something.

This slideshow requires JavaScript.

If you already think that Napkin is fantastic, then you still have to see one more thing, called Call-Out. Call-Outs allows you to zoom a certain part of an element on the canvas. Just drag and drop the icon inside the Call-out on any element, and Napkin will automatically highlight it.

Going to the right side of the toobar, we have our common commands for the overall layout; group them, send them backwards or onwards and lock them to prevent accidental movements. Then we find the Mountain Lion’s Sharing Sheets and the .png pip, which you can drag and drop anywhere to create immediately a file of your work without the need of saving in somewhere.

Napkin is available on the Mac App Store for 40$ (36,99€). Price might look high for you, but this is definitely the best, most simple to use yet ultimate app to communicate visually your thoughts and ideas to the world within minutes.

In Italiano
L’applicazione più conosciuta in ambiente Mac per fare modifiche al volo sulle immagini è senza dubbio Anteprima. Tutto quello che serve per applicare qualche effetto all’ultimo secondo sono raggruppati in una piccola barra. Tuttavia, Anteprima spesso non è sufficiente quando dovete far risaltare qualcosa o comunicare le vostre idee al mondo visivamente mediante l’uso di forme e frecce. Se questa era la vostra domanda quando siete capitati qui, allora non cercate oltre a Napkin, una app rilasciata recentemente sul Mac App Store, che si rivela estremamente semplice e allo stesso tempo potente da usare, sviluppata dai ragazzi di Aged & Distilled.

Napkin si presenta come un foglio bianco, corredato da una barra degli strumenti che include tutti i comandi che userete. Esatto, tutto quello che vi serve si trova in un unico posto, ma non fatevi ingannare dalla semplicità di Napkin. Al primo avvio vengono proposte alcuni screencast, che vi aiuteranno nel muovere i primi passi. Se aveste dubbi invece su un qualcosa in particolare nell’area di lavoro, ecco che Napkin dispone di una “guida rapida” che può essere richiamata mediante una icona a forma di “?” sull’elemento interessato.

La funzionalità migliore di Napkin è che il mouse funziona come una matita. Se volete disegnare un cerchio, basta crearne uno tracciandone approssimativamente la forma, che Napkin trasformerà in una figura. Stessa cosa per frecce e linee, che vengono disegnate automaticamente. La barra infine offre un accesso rapido ai comandi più comuni. Iniziate con l’aggiungere testo, immagini per poi modificarli più tardi.

Se arrivati a questo punto vi siete convinti che Napkin sia eccezionale, questo vi convincerà ulteriormente; i Call-out. I Call-Out permettono di evidenziare delle parti specifiche di una casella di testo o una immagine, come fossero delle lenti di ingrandimento. Basta trascinare l’icona all’interno del Call-Out sull’elemento desiderato per vederlo zoomato.

Spostandoci sulla destra della barra troviamo le funzioni di base per la disposizione degli elementi e la possibilità di bloccarli per prevenire delle selezioni accidentali. A finire ci sono i menu di condivisione di Mountain Lion e una icona particolare, chiamata .png. Quest’ultima permette di creare alla velocità della luce una copia del file in formato PNG semplicemente trascinandola sul desktop o su una finestra del Finder, senza il bisogno di doverlo salvare manualmente da qualche parte.

Napkin è disponibile sul Mac App Store per 36,99€. Il prezzo potrebbe sembrare alto, ma è senza dubbio la migliore, la più semplice e allo stesso tempo incredibile applicazione per comunicare visualmente le vostre idee e pensieri al monto in pochi minuti.

Advertisements

Tags: , , , , ,

%d bloggers like this: