Advertisements

Criptare una chiavetta USB con TrueCrypt

Alcuni modelli di chiavetta USB hanno un programma al loro interno che permette di proteggere una parte dello storage con una password nota solo al proprietario. Il problema è che al 99,9% questi programmi funzionano solamente su Windows, rendendone quindi impossibile l’utilizzo su altre piattaforme, come Mac e Linux. Esiste però un programma open-source chiamato TrueCrypt, in grado di proteggere parte dello storage con una password cifrata. Vediamo quindi come impostare un dispositivo con questo metodo.

Installiamo il programma
Potete effettuare il download del programma da truecrypt.org in base alla piattaforma interessata. Questo tutorial è realizzato su un Mac, ma la procedura è la stessa per tutte le altre piattaforme.
Apriamo quindi il programma che ci si presenterà così:
Per iniziare, colleghiamo il dispositivo interessato al computer e selezioniamo “Create Volume”.
Avremo due opzioni, una per creare un file container e una che cripterà una intera partizione. Nel nostro caso, selezioniamo la prima opzione in quanto più pratica.
In seguito ci verrà chiesto di creare il file container all’interno del dispositivo per accedere alla parte protetta.
Infine dovremo selezionare l’algoritmo di crittografia e lì’hash. Consiglio comunque di usare come algoritmo AES e come hash SHA-512.
Successivamente dovremo impostare una password, la grandezza della partizione protetta e il tipo di file system da usare.
Al termine della procedura guidata trovere all’interno della chiavetta un file che il computer non sarà in grado di eseguire. L’unico modo è quello di usare TrueCrypt.
Dalla finestra principale selezioniamo uno slot a piacere (es: 1) e clicchiamo su “Mount” (Monta). Quindi inseriamo la password impostata in precedenza. Et voilà! Comparirà un nuovo dispositivo nel computer, che non è altri che la partizione protetta da TrueCrypt.
Portable mode
La portable mode è una modalità di TrueCrypt riservata esclusivamente ai sistemi Windows e Linux, in quanto al momento dell’installazione, è sufficiente selezionare come destinazione la chiavetta in modo da eseguirlo senza avere il proprio computer a portata di mano.
Advertisements

Tags: , , , ,

%d bloggers like this: