Advertisements

Recensione: Google Chrome per iOS

Qualche giorno fa Google ha rilasciato nell’App Store Chrome, che in poche ore ha scalato le classifiche delle app gratuite. Ecco quindi una recensione delle sue capacità.

Partiamo subito col dire che Chrome si basa pesantemente sull’uso dei gesti, per esempio su iPhone per elimianare una scheda basta fare uno swipe per “tirarla via” ed eliminarla, e per passare da una scheda all’altra si fa lo stesso gesto dal bordo dello schermo in base alla posizione della medesima.

All’avvio invece si trova uno speed dial con le pagine più frequentate, preferiti e le schede aperte sugli altri computer.

Troviamo ovviamente la omnibox, che funziona sia da barra degli indirizzi che da barra di ricerca (il motore può essere cambiato dalle impostazioni). Inoltre presenta una comoda funzione di ricerca vocale come nell’app (ufficiale) “Google Ricerca”.

La UI richiama quella della versione desktop, con la sola differenza che i preferiti si trovano in un menu a parte e se avete un account Google potete sincronizzarli.

Chrome risulta molto fluido per quanto riguarda la velocità di risposta ai comandi. Ho notato solamente che lo zoom è molto instabile e presenta a volte dei problemi che possono portare al crash della stessa soprattutto su iPad; tuttavia se le sessioni vengono chiuse inaspettatamente, possono essere riaperte al successivo avvio.

Un secondo problema (anche se di relativa importanza) è che non supporta i bookmarklet a differenza di Safari, come quelli di Readability dando come errore URL non riconosciuto.

Per il resto, Chrome risulta un grande browser pienamente in grado di affrontare Safari.

Voi cosa ne pensate?

Voto: 8,5/10

Pro

Velocità e caricamento fulminei. UI semplice e minimale.

Contro

Zoom instabile e manca la cronologia.

Advertisements

Tags: , , , , ,

%d bloggers like this: