Advertisements

Il perché di un tablet o un notebook

I tablet sono stati un fenomeno piuttosto recente come espansione, che via via ha sostituito il dominio dei netbook, ovvero dei computer con delle dimensioni molto ridotte rispetto a quelle di un normale notebook. La domanda che viene da porsi è perché scegliere un tablet quando posso avere un portatile e viceversa? Ci sono molte ragioni per cui a volte può risultare meglio scegliere un tablet come compagno di viaggio, lavoro e svago, e molte altre per non sceglierlo.

Il tablet ha due differenze sostanziali da un computer:

  • Ha uno schermo touch
  • Non ha un sistema operativo usato dai computer

Alcuni di voi potrebbero dire che esistono tablet con tastiera staccabile, schermo touch, Windows bla bla bla… ma io gli reputo solo degli ibridi mal riusciti per di più.

Il vantaggio di avere uno schermo touch gli vale la portabilità superiore a quella di un portatile, visto che il tocco simula sia il clic del mouse che il pulsante della tastiera. Queste due periferiche infatti sono progettate per funzionare sui computer, un computer con un determinato sistema operativo. Ecco quindi che entra in gioco un fattore a svantaggio di un table (a volte :P), l’OS. Un tablet infatti non disponendo di un sistema operativo tradizionale non può far girare le applicazioni per computer, come Photoshop. Ma come, esiste PS per tablet! Si, ma volete paragonarlo a quello per computer? Dai!. Adesso però facciamo un esempio concreto. Avete un iPad e un PC. Per entrambi avete installato Avid per montare i video e gli usate per lavoro. Voi cosa scegliereste per avere i risultati migliori? Di certo il computer, poiché è pensato per avere quei risultati. Con un tablet sarebbe difficile ottenerli, senza contare che non sono così performanti, almeno non al livello di un i7 o i5.

I tablet hanno però un fattore che spesso influisce sulla scelta d’uso in un determinato momento. Svago e immediatezza. Seriamente, cosa è più comodo da usare per giocare e divertirsi “al volo”, un tablet che usa il vostro tocco per tutto o un portatile con tastiera, mouse & Company? Io personalmente sceglierei il primo, anche perché è più immersivo a mio onesto parere. Spero solo che non pensiate che con i portatili posso giocare ai giochi con grafica 3D avanzata, altro che tablet! Vero, ma in quel caso prenderei un fisso con schermo HD, processore i7 overclockkato quad-core e superiori, scheda madre e grafica dedicate che un portatile…

Detto chiaramente e senza troppi giri di parole, un tablet non è adatto per un uso professionale. Un tablet è pensato per la portabilità, semplicità d’uso, immediatezza e anche un pizzico di divertimento. Certo un notebook è pensato per un uso più “intensivo” e professionale in mobilità, ma per quest’ultima il tablet lo è un po’ di più.

Advertisements

Tags: ,

%d bloggers like this: