Archive | 25 March 2012

Tutorial di iMessage per iPhone, iPad e iPod Touch

Con iOS 5 è stato introdotto un nuovo sistema di messaggistica istantanea che permette di scambiarsi gratuitamente messaggi con altri utenti iPhone, iPad e iPod Touch, e anche per il Mac se avete a beta di Mountain Lion oppure la beta del programma “Messaggi” (che sostituirà iChat).

Per prima cosa dovete impostare su quali indirizzi volete ricevere i messaggi. Nel caso dell’iPhone può essere usato anche il proprio numero di telefono. Per iniziare, andate su Impostazioni > Messaggi > Ricevi su. A questo punto se iMessage è abilitato vedrete di default come email quella principale del vostro ID Apple (che può anche essere rimossa). Se ne volete aggiungere altre però dovete fare un passaggio in più. Infatti dovete essere certi che l’email che andrete ad inserire sia collegata al vostro ID Apple. Per verificarlo recatevi a https://appleid.apple.com e fate il login con il vostro account. Una volta accertato potete tranquillamente inserirla per iMessage.

L’uso di più email però rende disponibile lo scambiarsi di messaggi su dispositivi registrati con lo stesso ID Apple, basterà infatti usare per ognuno un email differente. Perché questo? Dovete tenere bene a mente che se un messaggio viene inviato a un certo indirizzo, quel messaggio verrà ricevuto su tutti i dispositivi che usano quell’indirizzo. Diciamo che questa è la regola generale per il suo funzionamento.

Rimuovere il plugin di Sky Go

Sky Go recentemente ha subito un corposo aggiornamento, che lo ha reso disponibile anche per il Mac. Per poterne usufruire però è necessario installare un plugin che consiglio vivamente di non installarlo, poiché rallenta tremendamente l’andare in stop del computer, per rendervene conto, il mio MacBook Air impiegava ben 30 secondi per andare in stop (e ha un SSD!). Ecco quindi una breve guida per rimuoverlo.

1. Andare nella libreria utente. In Lion è accessibile dal menu del Finder cliccando su “Vai” nella barra. Quindi premete il pulsante opzione “alt” e vedrete comparirla.

2. Localizzare la cartella /NDSPCShowServer e spostarla nel cestino.

3. Svuotare il cestino e riavviare il computer per essere sicuri di aver risolto il problema.

Tutto qui!

Surriscaldamento iPad: impressioni personali

Negli ultimi giorni si è molto parlato del surriscaldamento eccessivo dell’iPad di terza generazione rispetto al suo predecessore. Adesso, dopo averlo acquistato all’Apple Store e testato a dovere, posso confermare che l’iPad 3 non ha nessun problema di surriscaldamento, confermato su modello 32GB + 4G

 

Le prove

Arrivati a questo punto vi chiederete “Quali sono le prove per affermarlo?”. L’ho testato mentre utilizzavo l’iPad con Sky Gamblers Air Supremacy, ottimizzato apposta per il tablet, collegato in Wi-Fi, sia in carica che non. So che i test che sono stati condotti hanno usato Infinity Blade II, ma posso assicurare che lo stress grafico è lo stesso. Inoltre la zona interessata al “surriscaldamento” è specifica alla zona in cui si trova il nuovo processore Quad-core A5X che è sottoposto a un grande sforzo grafico.

Per di più durante un uso “normale”, come navigazione, mail, iMessage e lo scrivere appunti il nuovo iPad non ha presentato un aumento di temperatura che possa aver dato fastidio durante il suo utilizzo.

Spero che possa avervi aiutato questa mia osservazione.

%d bloggers like this: