Advertisements

Amazon rimuove oltre 4.000 libri dallo Store

Diciamo che ci ha provato ma è andata male. Amazon infatti ha voluto ribassare i prezzi dei libri in formato digitale, questo per via delle pressioni esercitate da Wall Street nei confronti del colosso di Jeff Bezos che si è impegnata a tagliare più che poteva i costi. Il problema è sorto quando gli editori indipendenti (IPG) che avevano sottoscritto un contratto per la vendita non erano d’accordo con la loro politica, e al momento del rinnovo con questi ultimi è arrivata la rottura. Lo strappo ha portato all’eliminazione di oltre 4.000 ebooks dal suo Store online, lasciando disponibili solo i titoli in formato cartaceo. La stessa Amazon ha provato a cambiare i termini dell’accordo, ma la compagnia è rimasta impassibile e non ha voluto sentire ragioni, e lo stesso presidente della compagnia ha dichiarato che la proposta di Amazon “non era una richiesta ragionevole”.

Advertisements
%d bloggers like this: