Advertisements

Il MacBook bianco va in pensione anche per le scuole. Il suo sostituto è l’Air.

Il MacBook bianco in policarbonato, come si sa, è stato mandato in pensione dalla Apple durante la scorsa estate, quindi non più disponibile sul listino per l’acquisto pubblico. Ma è rimasto per quanto riguarda le scuole che avevano ancora la possibilità di acquistarli in blocco per le proprie aule scolastiche da dare agli studenti.

Adesso invece è completamente sparito dalla produzione, anche per quanto riguarda le scuole. Lo ha annunciato la Apple con un comunicato ufficiale in cui si diceva a chiare lettere che il MacBook bianco è arrivato alla “fine della sua vita”.

La domanda da farsi adesso è “Chi sarà il suo successore?”. Semplice, il MacBook Air. La configurazione disponibile è diversa da quella tipica aperta al pubblico. Si tratta del modello da 13″, ma ha un processore i3 da 1,3 Ghz, e disco rigido SSD da 64Gb. Questo solo per le scuole. Si tratta di un offerta estremamente vantaggiosa per gli studenti, che adesso possono usufruire di un computer portatile nel vero senso della parola e delle prestazioni necessarie per poter lavorare con una certa fluidità e comodità.

Ma il MacBook Air non è il solo disponibile per il settore educativo. Infatti all’appello c’è anche il programma per l’iPad 2 (di cui a breve è previsto un aggiornamento).

La Apple vuole puntare tutto sulla portabilità e anche i nuovi libri di testo interattivi (anch’essi acquistabili dalle scuole in blocco), presentati durante l’evento speciale di questo gennaio assieme ad iBooks 2.0 e iTunes U.

Advertisements
%d bloggers like this: