La scuola del futuro

Siamo nel 21esimo secolo e ci riteniamo avanzati: abbiamo computer potenti, mega-telescopi, costruzioni ecc. Ma la scuola? Si sarà evoluta in questi anni? Nel mondo come siamo messi? La scuola è cambiata molto negli ultimi tempi. La tecnologia si è evoluta, e siamo passati “dalla teoria alla pratica” per così dire. Ma, sarà davvero così? In Italia la scuola ha fatto grandi passi più o meno ovunque. In certe scuole si è già fatto il “big jump”. Alcune scuole hanno adottato infatti metodi all’avanguardia per l’apprendimento. Computer, lavagne interattive, laboratori, con un conseguente aumento di interesse per l’apprendimento. Ma nel resto del mondo?

Come sappiamo tutti non tutto il mondo è alla pari, ma è “diviso” in due: i cosiddetti Nord e Sud del mondo, in cui Nord è per i paesi sviluppati, e Sud per quelli in via di sviluppo. In questi paesi non tutti hanno la possibilità di imparare. “Perché?” vi domanderete. Per i motivi più vari: guerre, carestie, povertà. Questi sono gli ingredienti principali, per fare un mix assai sgradevole. Perlomeno si stanno prendendo provvedimenti, ma non sono ancora sufficienti.

In altre zone però sembra che si siano fatti notevoli passi in avanti: In Asia, per la precisione nella Corea del Sud, le scuole sono tecnologicamente all’avanguardia, tanto da dotare bambini e ragazzi di computer performanti, e in altri casi anche gli iPad. Alcuni paesi sembrano aver capito che il futuro del paese si basa sui ragazzi di domani, e ciò ha portato ad un “investimento” su di loro. In America invecesi hanno altri “eventi” invece. Infatti molte scuole, soprattutto superiori e Università fanno un grande uso di questi mezzi. Molti studenti infatti non portano zaini carichi di libri in forma cartacea: no, loro usano tablet, Mac, PC, tutto questo per imparare in un modo differente, anche migliore.

Fino ad ora a parer mio la “società” che ha mirato maggiormente nel settore didattico è la Apple Inc. Perchè? Semplicissimo http://www.apple.com/it/education/  basta guardare a tutte le loro proposte. Addirittura propongono dei carrelli pieni di Mac e iPad da usare in classe, oltre a fare sconti agli studenti. L’anno scorso infatti regalavano un iPod touch agli universitari con l’acquisto di un Mac, quest’ultimo sotto sconto naturalmente.

Io ho espresso la mia opinione ma adesso tocca a voi:

Come sarà la scuola del futuro?

Ciao!

Advertisements

Tags: , ,

%d bloggers like this: